Workshop internazionale diretto Massimiliano Civica premio Ubu 2016 e 2017

Parte martedì 8 maggio a Campi Salentina (Lecce), con un workshop diretto dal regista Massimiliano Civica – Premio Ubu 2016 e 2017 -, il percorso su “La poetica della vergogna”, progetto del programma culturale di Matera 2019 Capitale Europea della Cultura, co-prodotto da ReteTeatro 41 e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, diretto artisticamente da Antonella Iallorenzi – per la Compagnia teatrale Petra, socio e fondatore di Reteteatro41 – e il coordinamento di Franco Ungaro, direttore dell’Accademia AMA. Prima tappa di un percorso internazionale di ricerca, formazione e produzione che porterà a uno spettacolo con la direzione di Silvia Gribaudi la cui prima nazionale è prevista per il 9 marzo 2019.
Al workshop prenderanno parte gli allievi di AMA, attori e attrici provenienti da tutta Italia e dai Balcani (Macedonia, Kosovo, Montenegro).
Il workshop diretto dal regista Massimiliano Civica avrà luogo nell’Istituto Calasanzio di Campi Salentina (Le), in via Pirrotta 2, sede dell’Accademia AMA, da martedì 8 a sabato 12 maggio, dalle ore 15.30 alle 21.30. Info: tel 338 3746581, www.reteteatro41.it, www.accademiaama.it.

Un tema importante, quello della vergogna, che si fonda sul presupposto che analizzando la vergogna – sentimento che ha riguardato la storia di Matera, una delle città più antiche al mondo, come quella dell’intera Europa – si possa ribaltarne il significato, attivando un dialogo fra culture diverse e mettendo in relazione l’Est e l’Ovest europeo per costruire uno spazio culturale comune e dai valori condivisi.
“Siamo convinti – dichiara Franco Ungaro, coordinatore del progetto – che il futuro del Sud passi da una maggiore e migliore consapevolezza e valorizzazione delle proprie risorse culturali e creative. E Matera lo sta facendo con passione e ostinazione. Con questo progetto lavoriamo a costruire un modello di relazione e di creazione fra artisti e comunità basato su dialogo, partecipazione e collaborazione. Lo faremo, ed è la nostra peculiarità, anche con le comunità a noi vicine dei Balcani. È nostra personale convinzione che il destino dell’Europa si giochi in questa parte di mondo, oggi mortificata più che altrove da nazionalismi e razzismi esasperati. Anche per questo motivo la sfida che affrontiamo è delle più appassionanti”.

Un percorso artistico-teatrale che si propone di “trasformare la vergogna in bellezza”, tra i temi principali del programma realizzato dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019 in co-creazione con la scena creativa lucana Matera 2019, all’interno del tema più generale “Continuità e Rotture” con l’obiettivo di lanciare da Matera 2019 un messaggio utile a costruire un futuro per la nuova Europa.
Il secondo workshop è previsto da sabato 3 a mercoledì 7 novembre, con la regista Maja Kleczewska, Leone d’argento alla Biennale del Teatro 2017 di Venezia, tra le figure più rilevanti del teatro polacco.

Lecce, 5 maggio 2018            AMA Accademia mediterranea dell’attore

(Per info Franco Ungaro: tel. 338 3746581)