SEMINARIO INTENSIVO APERTO CON SILVIA GRIBAUDI

La coreografa e performer Silvia Gribaudi condurrà il seminario intensivo di perfezionamento programmato nell’ambito delle attività di didattiche dell’Accademia Mediterranea dell’Attore.

Leggi qui il programma di lavoro

dal 29 marzo al 2 aprile 2021 – dalle ore 16 alle 22

a Lecce, negli spazi del Museo Castromediano, in viale Gallipoli 28

L’iscrizione al seminario va effettuata entro il 16 marzo 2021 (il numero massimo di iscritti potrebbe essere raggiunto anche prima di questa scadenza) ed è aperta anche ai non iscritti all’accademia AMA, fino a esaurimento posti. Per garantire condizioni di sicurezza e distanziamento, saranno ammessi massimo 15 partecipanti.

Durata del seminario 30 ore

costo per i non iscritti ad AMA 100,00 euro

Per info e prenotazioni: info@accademiaama.it – tel 338 3746581

Chi è

Nata a Torino, è un’artista attiva nell’arte performativa. Il suo linguaggio coreografico attraversa la performing art, la danza e il teatro, mettendo al centro della ricerca il corpo e la relazione col pubblico. La sua poetica si avvale di una ricerca costante di confronto e inclusione con il tessuto sociale e culturale in cui le performance si sviluppano. Il suo linguaggio artistico è l’incontro della danza con la comicità cruda ed empatica.

Studia danza moderna a Torino con Franca Pagliassotto (assistente di Ismael Ivo – direttore artistico Biennale danza di Venezia) con cui inizia il suo percorso professionale nel 1994 . Approfondisce lo studio della danza contemporanea seguendo maestri quali Petere Goss, Hervé Diasnas, Lola Keraly.
Partecipa a seminari di danzaterapia, eutonia, metodo funzionale della voce ma decisivo per la sua formazione e l’incontro nel 2000 con Claude Coldy con il quale inizia un percorso di formazione in Danza Sensibile® . Collabora in qualità di danzatrice con il Gran Teatro la Fenice di Venezia, Teatro Regio di Torino, Teatro Coccia di Novara .Danzatrice e coreografa per la compagnia torinese L’i.l.o.b.a. (introduzione della gestualità dei sordi L.I.S. nella danza) e nel 1998 lavora per la Compagnia svizzera “Rigolo Tanzendes Theater” con cui fa un periodo di formazione e residenza praticando con Maya Brosch (improvvisazione),Monica Francia(teatro Fisico),Pierpaolo Koss (danza Butoh) e partecipa nello spettacolo “Balance” coreografie di Anzu Furukawa in qualità di assistente coreografa e danzatrice -tournée 1999-2000 (Svizzera) . Tornata in Italia lavora con la Compagnia Naturalis Labor diretta da Luciano Padovani nelle produzioni “Declaraciòn”, “Tempus Fugit” ed “Enrico V ° – coproduzione 53° Ciclo Spettacoli classici del Teatro Olimpico di Vicenza. Nel 2001 per la stessa compagnia è assistente alle coreografie e protagonista femminile nel duetto “2, Rue des pommes” (Coproduzione Abano Danza Festival, Oriente Occidente Festival, Bassano Operaestate Festival).
Dal 2004 al 2007 lavora con Vasco Mirandola in spettacoli comici e crea performance di danza urbana in collaborazione con numerosi danzatori, musicisti ed attori . Insegnante di danza Contact per Progetto Corpo in Gioco in collaborazione con Cafiero Toni Arteven Spettacoli – Venezia. Conduce corsi e laboratori di movimento in Italia e all’estero operando nel settore artistico e sociale.

Dal 2013 al 2015 si concentra sul corpo e la nudità e comincia creando performance quali: The film contains nudity ( progetto Performing Gender) e What age are you acting? – Le età relative (progetto Act your age)
Dal 2011 conduce laboratori destinati Over 60 e collabora con Università Ca ‘Foscari di Venezia, Dipartimento di Management Cultura e Impresa, nel progetto ARTimprendo e Action Reasearch Coreografie d’Impresa.
Nel 2017 è selezionata in Italia tra i coreografi del Network ResiDance Anticorpi XL 2017.
Nel 2016 e 2017 è regista e coreografa di tre diverse performance (My Place, Felice e R. OSA_10 esercizi per nuovi virtuosismi) dove il corpo del performer diventa protagonista, attraverso la propria identità espressiva.
Nel 2017 debutta Vancouver, Canada, con Empty. Swimming. Pool una coproduzione italo -canadese con Tara Cheyenne Frienderberg, vincitore del sostegno del Chrystal Dance Prize 2016.
Nel 2017 è finalista per il premio rete critica italia .

La sue performance più recenti e di successo sono Humana Vergogna (coproduzione Matera 2019 Capitale Europea della Cultura) e Graces
I lavori di Silvia Gribaudi incarnano: leggerezza, ironia e libertà.